E se la moratoria la facessimo sui telefonini?

di Wallace Henry Hartley

A Palermo un 20enne filma con il suo cellulare la fidanzata di 13 anni in pose hard e durante rapporti sessuali. Il 20enne in questione sente poi l’irrefrenabile esigenza di distribuire il filmato ad amici e conoscenti. La storia non sarebbe venuta a galla se, per sbaglio e per fortuna, l’opera d’ingegno non fosse arrivata anche sul telefonino dello zio della 13enne.

In Francia, nei pressi di Versailles, un bambino di 11 anni invita a casa sua un amico 12enne, che si porta dietro la sorellina di appena 10 anni. I tre guardano un film porno e poi decidono (non è dato sapere chi consenziente e chi no) di mettere in pratica le scene appena viste. Ovviamente, per non farsi mancare nulla, filmano tutto con il telefonino e, ancora più ovvio, il prodotto di tanto genio finisce sui cellulari di un centinaio di compagni di scuola.

Lo sappiamo: voi che ci state leggendo state tutti aspettando l’arrivo dell’Iphone. Ma non sarà il caso di ipotizzare l’introduzione di un porto d’armi?

Annunci