Venire a patti con la camorra

di Wallace Henry Hartley

Il regista napoletano Pasquale Squitieri attacca sulle colonne de La Stampa il film “Gomorra” e l’autore del libro da cui la pellicola è stata tratta, Roberto Saviano. Tra le altre cose, Squitieri dice: “Quel che non ha capito Saviano è che la camorra è un contropotere fortissimo con cui bisogna venire a patti, perché si alimenta con i soldi di tutti i cittadini”. L’articolo della Stampa si conclude con Squitieri che annuncia che la Festa del Cinema di Roma dovra essere “più vicina alla gente” e “meno al potere”. Come debba essere rispetto al contropotere non viene specificato.

Annunci