Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente?

di Wallace Henry Hartley

Caro, carissimo (il prezzo pagato per la tua pessima sconfitta) Walter,

Gilioli, nel suo blog, ironizza sulla posizione del Pd in merito alla manifestazione dell’8 luglio, nata – è bene dirlo – da uno slancio di Di Pietro e girotondume vario. Qui, noi non sorridiamo molto. Non staremo a ricapitolare le quisquiglie relative al blocco dei processi, all’immunità autoconcessa, all’esercito per le strade, eccetera; vorremmo solo dirti, caro Walter, che forse forse devi un attimo fermare tutto, guardarti attorno, e annunciare che il tuo partito – se esiste – aderirà a quella giornata con entusiasmo. Non ci puoi piantare la bandierina? Pazienza. Sarà per un’altra volta. Ma adesso, non pensarci. Pensa piuttosto che il tuo partito – se esiste – dovrebbe rappresentare una buona parte dei tuoi concittadini, e che loro non sono contenti di quello che stanno vedendo. Vai a ‘sta manifestazione, Walter. Fai ciao con la manina quando ti inquadrano e dì qualcosa che ti faccia sembrare parente di Obama. Potresti cambiare la storia, così.

Vedi Walter, secondo noi tu ti sottovaluti. Tu vuoi stare a casa, con la copertina sulle ginocchia (te la ricordi quella vignetta di Forattini con Berlinguer che beve il thé in salotto?) e guardare su La7 se c’è gente o no, a ‘sta cazzo di manifestazione.

Però, Walter, tu non ti ricordi una cosa: non ti ricordi che già una volta sei stato a casa a guardare La7. Pensavi: “Mado’, quanta gente…”, e poi ti sei accorto che tutta quella gente la stavano menando per le strade. Era il luglio del 2001. Tu, Walter, credi che quel casino sarebbe successo se il tuo partito non avesse deciso di stare a casa? Pensi davvero che sarebbe stata concepibile una simile macelleria messicana in presenza del partito più importante dell’allora opposizione? Seee… noi mica me ce li vediamo Soro o Bersani che si fanno menare a manganellate da una divisa. Interrogazione parlamentare! Scandalo sui giornali! Invece, niente, Walter. Siete rimasti a casa, le botte se le sono prese quelli – pure i ragazzi dei boyscout e le nonne, che credete? – che erano lì, lasciati soli dal tuo partito.

Per cui, Walter, fai uno sforzo. Vai a ‘sta cazzo di manifestazione. Sorridi, non parli di Di Pietro, stringi un po’ di mani. Ti farà bene. Farà bene a tutti.

Wallace Henry Hartley

Annunci