Quell’abortista di Silvio Berlusconi difende la vita

di Wallace Henry Hartley

berlusconi-strizzataDa una intervista rilasciata da Veronica Lario a Maria Latella del Corriere della Sera, nell’aprile 2005, risulta che negli anni Ottanta, prima che nascesse la primogenita Barbara, Veronica si sottopose a un aborto terapeutico rinunciando al figlio che lei e Silvio Berlusconi avevano voluto. Decise di non averlo perché quel bambino non sarebbe nato sano. Racconta lei stessa: “Ho avuto un aborto terapeutico, molti anni fa. Al quinto mese di gravidanza ho saputo che il bambino che aspettavo era malformato e per i due mesi successivi ho cercato di capire, con l’ aiuto dei medici, che cosa potevo fare, che cosa fosse più giusto fare. Al settimo mese di gravidanza sono dolorosamente arrivata alla conclusione di dover abortire“.

(la notizia l’ha tirata fuori per primo youblob, io l’ho solo ripresa. Massimo rispetto per Veronica Lario: qui non si discute l’opportunità della sua scelta che, appunto, è sua)
Annunci