Un bivacco di manipolati #2

di Wallace Henry Hartley

OGGI:


Abbiamo un ”Parlamento pletorico” riformabile solo con ”una legge di iniziativa popolare” perche’ ”non si puo’ chiedere ai capponi o ai tacchini di anticipare il Natale”. Cosi’, il presidente del consiglio Silvio Berlusconi, sulla necessita’ di ridurre il numero dei parlamentari, intervenendo all’assemblea di Confindustria.
”Dobbiamo fare i conti con una legislazione che deve essere migliorata – ha detto il premier -, il presidente del consiglio non ha nessun potere. D’altra parte, si capisce, perche’ la Costituzione e’ stata fatta dopo il fascismo e quindi ha dato tutti i poteri al Parlamento, che e’ pletorico. E’ chiaro che per arrivare a ridurlo dovremo fare una legge di iniziativa popolare perche’ non si puo’ chiedere ai capponi di anticipare il Natale”.

Silvio Berlusconi, Roma, 21 maggio 2009


IERI:


“Chiediamo i pieni poteri perché vogliamo assumere la piene responsabilità. Senza i pieni poteri voi sapete benissimo che non si farebbe una lira – dico una lira – di economia. Con ciò non intendiamo escludere la possibilità di volonterose collaborazioni che accetteremo cordialmente, partano esse da deputati, da senatori o da singoli cittadini competenti. Abbiamo ognuno di noi il senso religioso del nostro difficile compito. Il paese ci conforta ed attende“.

Benito Mussolini, Roma, 16 novembre 1922

Annunci