Nuova influenza: moriremo tutti. Di panico

di Wallace Henry Hartley

Qual è il motivo per il quale un vice ministro della Repubblica, a oltre due mesi dalla ripresa delle scuole, decide di confidare all’Ansa che “non e’ escluso l’eventuale rinvio della riapertura delle scuole se l’andamento dell’epidemia di nuova influenza lo renderà necessario”? Sa qualcosa che noi non sappiamo? Vuole semplicemente diffondere un po’ di sano panico? Ammette che in Italia siamo governati da incapaci che, a circa 100 giorni dalla riapertura delle scuole non hanno la minima idea di quali strategie di profilassi adottare?

Comunque complimenti, eh.

Annunci