Il Salame delle Libertà (ovvero: ‘Sta riforma Gelmini dev’essere proprio una bellezza…)

di Wallace Henry Hartley

Per quest’anno i bambini delle scuole elementari di Sant’Olcese, sono a posto. Dopo l’allarme lanciato un mese fa dal sindaco, Alfredo Cassissa, con una lettera alle famiglie: “Non abbiamo soldi, per i tagli ai comuni stabiliti dalla Finanziaria”, dopo le polemiche del Ministero della Pubblica Istruzione che lo aveva accusato di propaganda politica, la soluzione è arrivata. Alle promesse sono seguiti i fatti.

E così se a muoversi per primo era stato Alfredo Breschi, titolare della “Preti”, l’industria dolciaria che ha sede in zona, poi sono arrivati i due salumifici, Parodi e Cabella e infine il Consorzio Villa Serra. Tutti hanno dato la disponibilità a sostenere la spesa, sette mila euro, senza volere niente in cambio. “Non siamo sponsor né fornitori del Comune”, precisa Breschi, lo facciamo perché lavoriamo qui”.

viaIl salame paga i libri di scuola – Genova – Repubblica.it.

Annunci