Dite quel che vi pare, a noi importa un fico secco

di Wallace Henry Hartley

Cari traditori, qui sotto trovate
le vostre foto e il vostro indirizzo email
alla Camera. Immagino la sorpresa e l’arrabbiatura
nel vederli pubblicati e dati in pasto ai lettori,
i quali da qui al 14 dicembre, e anche dopo, potranno scrivervi ed esprimere personalmente ciò che pensano del vostro operato.
Dite che così vi mettiamo nel mirino,
ci accusate di intimidazione e di usare
la carta stampata come un manganello?
Dite quel che vi pare,
a noi importa un fico secco

 

Il direttore di Libero Maurizio Belpietro spiega cos’è la democrazia.

Annunci